Sebastiano L.- San Benedetto del Tronto (AP)

 


 

 

Non sono mai stato bravo a scrivere recensioni d’altronde non  è il mio mestiere, perciò vorrei partire dalla fine: ora sono Felice, finalmente!

Finalmente  mi sono tolto di dosso l’ansia e l’inquietudine che affliggono  molti audiofili e sono entrato a far parte di coloro che vedono l’impianto non come il fine, ma bensì come il mezzo per ascoltare della buona musica.

Dopo anni passati a collezionare , cambiare e sognare apparecchi, quasi sempre rivelatisi autentiche delusioni sonore nonché pesanti zavorre economiche, ho avuto la fortuna di approfondire la conoscenza con il progettista e concittadino Clinamenaudio Stefano Buttafoco e di condividere in pieno la sua filosofia e sue idee.

Immediatamente complice l’ascolto di un impianto full Clinamen  a casa di un cliente mi è stato chiaro che mi trovavo di fronte al suono che ho sempre cercato, dinamico, naturale, quanto mai verosimile.

Ho cosi assemblato passo dopo passo il mio impianto Clinamenaudio dapprima con l’ingresso dell’integrato Sarasvati a cui ho poi aggiunto i fondamentali diffusori Aria completando il set up  con il giradischi Lenco Level 5 munito di testina denon 103r opportunamente modificata e relativo step up che si interpone tra il fonorilevatore e lo splendido phono MM reference, il tutto condito con una serie di accessori di grande spessore sonico.



Non voglio ora annoiarvi con una serie astratta di aggettivi in merito al suono ottenuto dalla configurazione appena descritta, se non avete mai avuto occasione di ascoltare un impianto Clinamenaudio vi consiglio solo di farlo quanto prima, da parte mia, prima dei saluti, voglio mettere in luce due aspetti rilevanti che caratterizzano il lavoro e la professionalità del progettista:

Il pre vendita: se capitate da Stefano non assisterete mai a scene da mercato arabo, il prezzo proposto non è suscettibile di sconti perché rispecchia la passione, la qualità dei materiali e la manodopera artigianale di un costruttore  che ha principalmente pensato all’aspetto sonico e qualitativo delle proprie realizzazioni, spogliandole di qualsivoglia alone mistico che spesso accompagna i prodotti hi end più estremi di questo nostro hobby. Per cui il prezzo richiesto è una vera misura del valore dell’apparecchio, non è gonfiato da spese di marketing e di distribuzione.



Il post vendita: Stefano si è  mostrato super disponibile e preparato di fronte a qualunque richiesta, intervento, up grade sui vari apparecchi, aspetto non di poco conto in un settore dove spesso l’acquirente al minimo problema o esigenza naufraga nemmeno fosse un velista in solitaria!

Sperando che da queste poche righe sia emerso il mio sincero entusiasmo vi saluto

Sebastiano